ricette vegane, senza glutine e un po' della mia vita

Firenze vegan!

Ciao a tutti! Come promesso ecco qui un post su quanto la bella città di Firenze offre ai vegani/vegetariani.
Premetto che mi limiterò a descrivere quelli dove Marco ed io abbiamo mangiato (o meglio LUI ha mangiato visto che la mia allergia consente al mio corpo di nutrirsi solo di riso).
Tantè, iniziamo con Dolce Vegan, un posticino carino carino d’impronta non particolarmente italica, che si trova in via San Gallo 92R. Aperto tutti i giorni tranne il martedì, sia per pranzo che per cena, offre specialità salate e dolci, anche da asporto. La pasticceria è qualcosa che lascia senza parole ma con tanta acquolina in bocca, gnamgnam: biscotti di tutti i tipi, brioche, paste più elaborate, cioccolatini, torte a mille piani,millefoglie, zuccotti, meringhe, pie, tiramisù..e gli ingredienti sono 100% biologici e vegani. I piatti, le posate e i bicchieri sono rigorosamente biodegradabili. Se poi rimanete incantati dai mille formaggi vegetali o dalla panna montata al latte di riso (è il mio caso non potendo ingozzarmi con quella di soia) nel retro c’è un piccolo negozio di alimenti freschi e confezionati.
Se decidete di pranzare o cenare da Dolce Vegan non abbiate fretta, il ragazzo che si occupa della sala è quasi sempre da solo e facendo, come primo lavoro, l’infermiere non ha la dimestichezza di un cameriere esperto. Però è simpatico e pronto ad eventuali spiegazioni e consigli.

Il vegetariano, via delle Ruote 30r, è attivo dall’inizio degli anni 80 quindi come immaginate di esperienza ne ha da vendere. Il menu offre diverse soluzioni per chi è vegan. Noi abbiamo preso del riso integrale con le verdure, gulash di seitan con patate e cheesecake. Le porzioni sono abbondanti e mmmhhhh cucinato stra bene! L’unica nota “negativa”, non si prenota e dalle 20.30 in poi il locale (2 stanze con parecchi coperti) si riempie, a quel punto bisogna mettersi in coda e aspettare. Vi assicuro però che ne vale la pena.

La Libreria di arte contemporanea Brac ha al suo interno un minuscolo bar e 6-7 tavoli dove, previa prenotazione, si può cenare e la domenica gustarsi un buon brunch. Anche qui la cucina è vegetariana/vegana, molto curata e ben impiattata. Le ragazze che gestiscono questo piccolo ma incantevole spazio sono molto gentili e simpatiche. Brac è un gioiellino intimo fucina di idee, suggestioni e stimoli. Da andare anche solo per una tisana e una fetta di torta. Ah mi raccomando, se volete mangiare, prenotate con largo anticipo!

Da non dimenticare di cercare in via de Negri, un pizzicagnolo che fa angolo che vende ottimo tofu. La moglie del proprietario è vegana e insieme al marito si sono posti come obiettivo di ridurre sempre di più la vendita di prodotti di origine animale fino ad azzerarla. Inchino.

Per altri indirizzi veg* date un’occhiata a VeganHome

Le foto sono state scattate da DolceVegan, le ultime invece sono del B&B Villa La Sosta dove abbiamo alloggiato, non è incantevole?

xo

2 commenti :

  1. anche noi siamo and da brac!!super carino!
    xoxo

    RispondiElimina
  2. Che bella questa guida!! E il B&B delizioso...

    RispondiElimina